Macarons contro Madeleines… Macarons vs. Madeleines

Premetto che questi giorni di festa mi hanno notevolmente impigrito e che per riaprire le danze gastronomiche, avrei forse dovuto puntare su un cavallo di battaglia per non agitare troppo la cucina e sconvolgere la pace dei fornelli… ma la tentazione di un pacco di farina di mandorle e la dose di albumi avanzati da altre ricette è stata impellente e mi sono ritrovata niente meno che con la ricetta dei macarons in mano…

Tanto lavoro, tanto impegno e se posso dirla sinceramente, non credo che i macarons entreranno a far parte della mia collezione di ricette: troppo dolci, eccessivamente dolci, e la crema al burro più semplice che si possa fare per il loro ripieno mi ha impedito di pranzare. Insomma tirando le somme, tanto rumore per nulla… Fortunatamente gli esperimenti in cucina servono anche a delineare i propri gusti e a scegliere correnti di pensiero: se oggi fossi messa davanti alla scelta di pasticceria mignon francese, indubbiamente vincerebbero le Madeleines, che invece mi piacciono tantissimo!

La ricetta che uso è semplice: faccio fondere 135 grammi di burro e in una ciotola giro delicatamente 4 uova e le unisco a 200 grammi di zucchero di canna, e poco alla volta, aggiungo 280 grammi di farina e per concludere, e rendere l’impasto morbido, 2 cucchiai di latte. A questo punto, amalgamo bene il burro che si sarà raffreddato e metto il tutto in frigo per 3 ore circa.  Passato questo tempo, utilizzo il mio stampo per madeleines grandi (ne ho acquistato anche uno della Decora, recentemente per la versione mignon), facendo attenzione a non riempire troppo i singoli spazi. Il tutto in forno per 20 minuti a 190° (nella foto ho aggiunto un quadrotto di cioccolata fondente per ogni madeleine).

Indubbiamente il risultato risolleva il fallimento con i macarons🙂

(qui scatta la citazione di Proust che in “Dalla parte di Swann” raccontava “Una sera d’inverno, appena rincasato, mia madre accorgendosi che avevo freddo, mi propose di prendere, contro la mia abitudine, un po’ di tè. Dapprima rifiutai, poi, non so perché, mutai parere. Mandò a prendere uno di quei dolci corti e paffuti, chiamati maddalene, che sembrano lo stampo della valva scanalata di una conchiglia di San Giacomo. E poco dopo, sentendomi triste per la giornata cupa e la prospettiva di un domani doloroso, portai macchinalmente alle labbra un cucchiaino del tè nel quale avevo lasciato inzuppare un pezzetto della maddalena. Ma appena la sorsata mescolata alle briciole del pasticcino toccò il mio palato, trasalii, attento al fenomeno straordinario che si svolgeva in me. Un delizioso piacere m’aveva invaso, isolato, senza nozione di causa. E subito, m’aveva reso indifferenti le vicessitudini, inoffensivi i rovesci, illusoria la brevità della vita…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale.”)

♣♣♣♣♣♣

My first experience with Macarons? Extremely negative: too sugarish for me, too butterish the inside… too, too much! As far as I am concerned, in a virtual game with preferences, choosing between Macarons and Madeleines, I would go for this second option. They taste exactly as for me the patisserie should…

The recipe I follow is very simple: You let the 135 gr. of butter melt, in another bowl, you open 4 eggs and add 200 gr. of brown sugar and little by little, 280 gr. of flour and at end of it all, 2 tablespoons of milk. When everything is well melted, add the melted butter and keep everything on the fridge for at least, 3 hours. Once the mix is well cold, put some amount in the proper shaped baking pan and put everything in the oven for 20 minutes at 190°.

I would definetely go for Madeleines and not for Macarons…

 

 

  1. decisamente meglio le madeleine, condivido appieno!!!carissima ti lascio i miei auguri per un 2011 pieno di salute che è la cosa primaria e poi tutto quello che desideri ti auguro che si realizzi per te e i tuoi cari un grande abbraccio Tittina ♥

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...