Una caramella? La kermesse continua… A candy? The Chiacchiera collection keeps on going…

Assalita da un battaglione di batteri infuriati, ho vissuto una giornata tra aspirine e libri, temendo, per un attimo, di non riuscire a procedere con lo studio pratico sulla Chiacchiera Perfetta… Neanche tutti i dolori muscolari, sono riusciti a farmi pensare ad altro, e così, un pò dolorante, ma con lo spirito di sempre, mi sono cimentata nella Chiacchiera Caramella, di cui non ci sono più tracce in cucina, nonostante non siano trascorse ancora 24 ore dalla sua realizzazione… (e questo la dice lunga)

L’impasto base è semplicissimo e si ottiene mescolando 150 grammi di farina a 70 grammi di burro a tocchetti, appena uscito dal frigo, con un’aggiunta minima di acqua fredda (per intenderci, iniziate con un bicchierino d’acqua e aggiungete solo se l’impasto è molto secco!). Lavorate bene gli ingredienti fino a formare una palla soda ed elastica, che dovrete far riposare al fresco per almeno 30 minuti.

Passato questo minimo tempo di attesa, armatevi di matterello e cominciate a stendere la pasta (tenete sempre un pò di farina accanto per sicurezza): fate delle strisce molto sottili e con un tagliapasta o un tagliapizza, ritagliate dei quadrati della grandezza preferita.  A questo punto vi servirà della crema di nocciole (o della Nutella, ma anche la vostra marmellata preferita) e della granella di nocciole: su ogni quadrato, con l’aiuto di un cucchiaino, metterete al centro un pò di crema e una spolverata di nocciole. Fatto questo, dovrete chiudere la vostra chiacchiera, girandola su se stessa e ruotando con delicatezza i bordi, come se si trattasse di incartare una caramella… Spennellate le chiacchiere con dell’albume d’uovo et voilà!

Al solito, avrete l’opzione fritto e l’opzione forno (180° per 10 minuti), io ho scelto la seconda, per evitare che i batteri si tuffassero nell’olio caldo e le mie condizioni peggiorassero ulteriormente…

Against the flu and the headache, my collection keeps on going… This time to get the Chiacchiera’ dough you will just need 150 grams of flour and 75 grams of butter. While melting, add some cold water (just a little glass) to make your dough soft and elastic! Work a bit then put it the fridge for at least, half an hour.

After this time, work your dough making a thin pasta and cut it in squares: in the middle of each one, you can place some hazelnut cream or some of your fave jam, add some chopped hazelnuts and close, rolling a bit the dough and twirling the corners as you are closing some candy paper.  Brush with some egg white and then decide: you can go for fried Chiacchiere or bake them at 180° for 10 minutes, the result will be in any case, simply delicious!!

Now I will jump on my bed and rest a bit, who knows if there are any other recipes to deal with for my Chiacchiera Collection…

 

Una risposta

  1. carissima, ma quanto hai lavorato!!!!qui c’è l’imbarazzo sulla scelta della chiacchiera!!!a me piace molto questa caramella che racchiude la crema di nocciole..be si, cotta al forno ti fa avere meno sensi di colpa!!!!buona settimana e un abbraccio!!Tittina

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...