Panini con gocce di cioccolato e si riparte… A fresh week start with some choco bread!

Adoro i panini con le gocce di cioccolato… Mettono d’accordo il mio entusiamo da impasto (è una sindrome senza cura) e al tempo stesso sono un giusto compromesso tra un dolce sano ed una merenda che ci si può concedere senza troppe incertezze… Già tempo fa, avevo utilizzato una ricetta trovata sulla mia fida Enciclopedia della Cucina (dovete tornare qui per vederla), ma sfogliando il libro di Sara Papa sul pane (si è capito quanto adoro e venero questa donna? Non ancora? D’accordo ci sono ancora una decina di ricette, prima di affermare che ho praticamente seguito tutti i suoi consigli!), non ho resistito e come sempre, modificando qualcosa di qua e di là, ho provato anche la sua versione…

Gli ingredienti che ho utilizzato sono:

600 grammi di farina suddivisi in 400 grammi integrale e 200 grammi di farina di Kamut (la ricetta originale prevede farina 00) – 350 grammi di acqua a temperatura ambiente (la ricetta originale prevede del succo di arancia filtrato in eguale quantità) – 12 grammi di lievito di birra o 150 grammi di lievito madre – 50 grammi di burro – 10 grammi di sale – 40 grammi di miele millefiori (la ricetta prevedeva quello di castagno, ma io preferisco un gusto più delicato e meno importante) – 100 grammi di gocce di cioccolato – olio per la ciotola, per la doratura, 2 tuorli con 2 cucchiaini di latte e un pizzico di sale (io ho usato del semplice albume spennellato, che trovo più digeribile) e dello zucchero di canna da cospargere sui panini primi di infornare.

Per l’esecuzione, modificando a mio gusto le modalità del libro, vi racconto come ho ottenuto io, il mio impasto: innanzitutto ho fatto sciogliere il lievito in acqua, aggiungendo il miele. Ho setacciato le due farine e cominciato ad impastare con le mani. Una volta che la farina era ben amalgamata, ho aggiunto il burro a temperatura ambiente ed il sale. In ultimo, ho mescolato le gocce di cioccolato, precedentemente lasciate in freezer per un’ora, così da non farle sciogliere con il calore delle mani. Ho unto una ciotola con dell’olio d’oliva e ho lasciato riposare il tutto fino al raddoppio (più di un’ora).

Ho ripreso l’impasto, pesato delle palline di circa 70-80 grammi, che ho posizionato su una teglia con carta forno e che spennellato con un pò di albume, dopo averle un pò schiacciate. Ho lasciato lievitare ancora per una mezz’ora e poi ho spolverato con lo zucchero di canna. Il tutto va in forno già caldo, a 220 per circa 20  minuti.

L’odore del pane caldo e l’aroma di cioccolata sono stati un toccasana per questo lunedì con poco sole, vi consiglio di provare…

 

I love sandwiches with chocolate chips … They will agree with my enthusiasm for dough (it is a syndrome with no treatment) and at the same time, they are  a good balance between a healthy and a sweet snack that you can eat without too many diet’s doubts …Sometime ago, I used a recipe found on my trusted Encyclopedia of Cooking (you must go past to old posts), but reading through the book of Sara Papa about bread (did you get how much I love and revere this woman? Not yet? All right there are still a dozen or so of her recipes, before to say that I pretty much followed all his advices!), I could not resist and as always, changing something here and there, I tried her version of choco bread! 

The ingredients I used are: 600 grams of flour splitted in 400 grams of whole and 200 grams of kamut flour (the original recipe calls for flour 00) – 350 grams of water at room temperature (the original recipe calls for orange juice in equal quantity filtered) – 12 grams baker’s yeast – 50 grams of butter – 10 grams of salt – 40 grams of wildflower honey (the recipe calls for the chestnut one, but I prefer a more delicate flavor) – 100 grams of Chocolate drops – oil for the bowl, for gliding, 2 egg yolks with 2 teaspoons of milk and a pinch of salt (I used the simple brushed egg white, which I find easier to digest) and cane sugar for sprinkling on bread before baking.

Jumping on book’ instructions, I’ll tell you how I got my dough: I first dissolve the yeast in water, adding honey. I sifted the flours and started to knead with hands. Once the flour was well mixed, I added the butter at room temperature, and salt. Finally, I mixed the chocolate chips, previously left in the freezer for an hour, so they won’t melt with the warmth of your hands. I greased a bowl with olive oil and let it stand until doubled (one hour or more).

I took the dough into balls weighing about 70-80 grams, that I placed them on a baking sheet and brushed with a bit of egg white, after having them a little crushed. I let it rise for an half an hour and then I dusted with sugar cane. Everything should be in a preheated oven at 220 for about 20 minutes.

The smell of warm bread and the aroma of chocolate are a positive push for this Monday with little sun, I recommend you try …

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...