Piccoli cornetti per colazione… Small brioche for breakfast

Questa è una di quelle ricette preziose da portarsi sempre dietro, soprattutto se nei paraggi, ci sono persone ghiotte del classico cornetto, che potrebbero impazzire, scoprendo che riuscite ad ottenere un risultato quasi perfetto (preferisco pensare che alla perfezione si arrivi solo con decenni di esperienza e di esperimenti :)).

Comunque a riprova del fatto che anche in casa, a volte, si ottengono buoni risultati, vi invito a provate questa ricetta per i cornetti del mattino: a voi, la scelta della dimensione, io solitamente preferisco farli piccoli e congelarli per poi servirli sempre fragranti (vi assicuro che il risultato è sempre quello giusto!)

Gli ingredienti sono:
250 grammi di farina 00
250 grammi di farina 0
50 grammi di zucchero
scorza di limone
250 cl. di acqua
20 grammi di lievito di birra
50 grammi di uova
50 grammi di burro ammorbidito
250 grammi di burro per il panetto di pasta
estratto di arancia
10 grammi di sale
Sciogliete il lievito in acqua tiepida. Aggiungete lo zucchero, la scorza di limone e l’estratto di arancia.
A parte mischiate il sale con l’uovo. Se avete una planetaria il prossimo passaggio sarà veloce ed indolore, ma vi assicuro che io ho provato anche a farli senza, ed il risultato è lo stesso (diciamo che siete solo voi a faticare un pochino in più in questo passaggio).
Nel Kitchenaid ho messo il gancio da impasto, poi tutta la farina ed il composto liquido di zucchero, acqua, lievito, scorza di limone, estratto di arancia,
uova e sale.
Dopo aver impastato un paio di minuti, ho aggiunto i 50 grammi di burro ammorbidito. Dopo altri 10 minuti, togliere l’impasto dalla macchina: risulterà morbido ed un po’ appiccicoso, ma riuscirete a toglierlo facilmente dal gancio.
Mettetelo in una ciotola, coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 50 minuti.
Passato il tempo di riposo, infarinate il vostro piano di lavoro, stendete l’impasto ottenendo un rettangolo, mettete al centro il panetto di burro e richiudete i due lati del rettangolo a libro.
Con molta delicatezza, partendo dal centro, stendete con il matterello prima verso l’alto e poi verso, in modo che il burro inizi ad inserirsi gradualmente nell’impasto.
Questo passaggio richiede molta attenzione, quindi se il risultato non vi convince, ricordate che l’importante è non stressare l’impasto e mantenere il burro all’interno della pasta.
Richiudete i lati dell’impasto verso il centro, formando una nuova piega. Avvolgete il tutto in un telo da cucina o nella pellicola, e lasciate riposare in frigo per 30 minuti, avendo cura di posizionare l’impasto nello stesso verso in cui lo avete lavorato. Dopo questi primi 30 minuti, riprendere il panetto, metterlo sul piano di lavoro, ruotarlo a 90° aprendo dal lato destro, ristendere partendo sempre dal centro verso l’esterno e fare seconda piega a 3. Rimettere in frigo altri 30 minuti e ristendere nuovamente l’impasto e ripiegare un’altra volta a tre.
Ogni volta che effettuerete questo passaggio, potrà capitare che il matterello si unga o si attacchi, quindi vi consiglio di aver un po’ di farina sempre a portata di mano, facendo attenzione a non spargerne in eccesso.
Dopo quest’ultima piega, rimettere il panetto in frigo per altri 30 minuti.
Una volta, passati questi minuti, stendete al massimo il vostro impasto, ottenendo una sfoglia sottile di non più di 3mm di spessore e facendo in modo di ottenere un lungo rettangolo. Con un coltello affilato tagliate a metà la sfoglia, e da ogni metà ottenete dei triangoli (a vostro gusto, se volete dei cornettini o dei cornetti più grandi). Se volete farcirli, mettete un cucchiaino di crema, marmellata o cioccolata vicino al lato a punta del triangolo, quindi facendo una leggera pressione sul lato lungo avvolgete e fate in modo di aiutarvi, tirando leggermente la punta, che dovrà chiudere il cornetto.
Se a questo punto, notate di aver ottenuto un numero di cornetti esagerato, rispetto agli ospiti, potete decidere di congelare i vostri cornetti e vi assicuro, che vi basterà scongelarvi un paio d’ore prima di utilizzarli, ottenendo un risultato perfetto.
Per quelli che mangerete, invece, potete spennellare i cornetti con un tuorlo e del latte o semplicemente con zucchero ed acqua, ottenendo una glassa che trattenga meglio la granella di zucchero.
Lasciate lievitare per almeno un’ora, un’ora e mezza e poi infornate in forno già caldo, a circa 180° per 25 minuti, controllando la cottura.
Buoni? Io confesso che non riesco a smettere di mangiarli…
And here is a special recipe to treasure and improve… But if you love Cornetti, I promise you won’t be disappointed trying the following one: I just can’t stop eating this gourmand brioche!
You will need:
250 grams of flour 00
250 grams of flour 0
50 grams of sugar
lemon zest
250 cl. of water
20 grams of baker’s yeast
50 grams of eggs (it will be a medium one)
50 grams of softened butter
250 grams of butter for the dough
orange extract
10 grams of salt

Dissolve the baker’s yeast into warm water. Add sugar, lemon zest and orange extract.
Apart from mix the salt with egg. If you have a Kitchenaid machine or a Kenwood one the next step will be a quick and painless one, but I assure you that I have tried to do it without that support and the result is pretty the same (let’s say you’re the only one to struggle a little bit more at this point!).

In the Kitchenaid I put the dough hook, then the flour and liquid mixture of sugar, water, yeast, lemon peel, orange extract, egg and salt.

After mixing a couple of minutes, I added 50 grams of softened butter. After 10 minutes of work, remove the dough from the machine: it will be soft and a little bit sticky, but you will be able to easily remove it from the hook (and that means you’re doing well). Pour into a bowl, cover with some plastic wrap and let rest in refrigerator for 50 minutes.

After this time of rest, flour your work surface, roll out the dough to obtain a rectangle, place the 250 grams of butter in the center of the dough and close the two sides of the rectangle as if you are closing a book.

With great delicacy, from the center, with a rolling pin roll work first up and then down, so that the butter begins to gradually integrate into the dough.
This step requires a lot of attention, so if the result does not convince you, remember that the important thing is not to stress the dough and keep the butter in.

Close the sides of the dough toward the center, forming a new twist. Wrap everything in a kitchen towel or in some plastic wrap and let rest in refrigerator for 30 minutes.

After those first 30 minutes, take the dough, place on a floured work surface, rotate 90 ° from the right side opening, roll always starting from the center outwards and make the second fold, closing in three moves (as if you are closing a window to be clear).

Put in refrigerator another 30 minutes and roll again the dough and fold again to three. Every time you perform this step it may happen that will be a kind of sticky, because of the melting of the butter,  so I recommend always having a bit of flour on hand, taking care not to spill excess.

After this turn, put the dough in the fridge again for 30 minutes.

Once these minutes have gone, roll out the most of your dough, resulting in a thin layer of no more than 3mm thick, and making sure you get a long rectangle. With a sharp knife cut the dough in half, and get from each half some triangles ( if you want the cornettini croissants make the triangles small or larger if you want them bigger). If you want to stuff them, place a spoonful of cream, jam or chocolate close at hand to the tip of the triangle, and then applying light pressure on the long side of wrap and make sure to help you, gently pulling the tip, which will close the brioche.

If, at this point, you realise that you have a large number of croissants compared to the guests, you can decide to freeze the excess and I assure you, that you can just thaw a couple of hours before using them, getting a perfect result.

You can brush the croissants with some egg yolk and milk or simply with sugar and water, getting a glaze that retains perfectly the granulated sugar you will drop on the top (it’s a must for the real gourmand croissant!) .

Let rise for at least an hour and a half and then bake in a preheated oven at 180 degrees for about 25 minutes, always checking the oven to get them baked perfectly.

Hope you will enjoy this small bite of paradise!!

Una risposta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...