Iniziare il 2012 riprendendo le buone vecchie abitudini… Starting 2012 taking over the good old habits …

La sosta dall’ultimo post è stata abbastanza lunga, ma in fondo quando la vita impone una battuta d’arresto, non si può che accettare l’invito e sperare di riprendere con calma le buone, vecchie abitudini. E tra queste il blog di cucina era uno spazio, che cominciava a rilassarmi, con il gusto per il cibo, per gli impasti, per la condivisione a colpi di frusta ed impronte di farina, insomma forse un po’, iniziava anche ad assomigliarmi.

E’ nata così l’esigenza di mettere tra i buoni propositi, anche quello di ritornare sui miei passi, togliere un po’ di polvere dagli scaffali, ripensare gli spazi (magari con l’aiuto di qualche grafico con molto tempo libero, che potrebbe decidere di aiutarmi), ma anche solo ricominciare per non lasciare quest’angolo come un’impronta, che si interrompe bruscamente, senza portare da nessuna parte.

Con lo stesso spirito, ho ricominciato con una ricetta diversa, facile ma divertente, soprattutto quando la proporrete ai vostri commensali, che si aspetteranno qualcosa di ben diverso: la ricetta è ripresa da una proposta dello chef Persegani, che proponeva questi babà con del ripieno alla crescenza e paprika.

La ricetta per l’impasto prevede 400 grammi di farina + altri 50 nel caso l’impasto risulti poco maneggiabile – 20 grammi di lievito di birra – 1 uovo – 1 dl di vino bianco – 10 grammi di parmigiano grattugiato – 2 cucchiai di olio di oliva extravergine – 200 grammi di acqua.

Per il ripieno, ho optato per della ricotta fresca e del paté artigianale di olive verdi per metà dei babà, mentre nei restanti ho utilizzato del formaggio spalmabile ed una crema di tartufo bianco.

In una ciotola capiente, sciogliete il lievito con l’acqua, poi aggiungete la farina setacciata, l’uovo, il parmigiano, l’olio ed il vino bianco ed iniziate ad impastare. Se necessario, aggiungete un pò di farina in più per ottenere un impasto morbido e ben amalgamato, versatelo negli stampini, imburrati ed infarinati (sempre che non utilizziate quelli di silicone) e fate lievitare fino al raddoppio del volume, in un posto caldo e asciutto, coprendoli con un panno da cucina.

Infornate a 180° in forno già caldo per 30 minuti circa. Una volta che i babà si saranno raffreddati, tagliateli a metà e farciteli con le mousse o le verdure che avrete scelto (considerate che l’impasto si presta bene a sapori speziati o molto decisi).

Sono sicura che questa ricetta può diventare un piacevole modo per una cena veloce o per un aperitivo insolito. Buon Appetito!

 
Since my last post, time passed by, but basically when life requires some time off, you can just accept the invitation and hope to return quietly to the good, old habits as soon as possible. Among these, there is my cooking’ blog space, which was beginning to relax me a lot, with a taste for food, for dough, for sharing my recipes, a space that was starting to look alike.
So among the good intentions for the new Year 2012,  I decided to retrace my steps, removing some dust from the shelves, rethinking this space (perhaps with the help of a graph with plenty of free time, which could decide to help me), but I didn’t want, above all, to leave this corner abandoned, like a footprint, which stops abruptly without leading anywhere.
With the same spirit, I started to post with a different recipe, easy but fun, especially when your guests expect something quite different from the usual: the recipe is taken from a chef  Daniele Persegani proposal, who tried these babas with a cream cheese and paprika filling.

The recipe for the dough includes 400 grams of flour + 50 grams more if the mixture is too liquid – 20 grams of brewer’s yeast – 1 egg – 1 dl of white wine – 10 grams of grated Parmesan cheese – 2 tablespoons of  extra virgin olive oil – 200 grams of water.

For the filling, I decided to go partly for some fresh ricotta cheese mixed with some artisanal  green olives pâté and for the rest with some cream cheese mixed with a white truffle cream.

In a large bowl, dissolve the yeast in the water, then add the sifted flour, egg, Parmesan, olive oil and white wine and start to knead. If necessary, add some more flour  to get a soft and well blended dough, pour into the molds, buttered and floured (if you do not use silicone ones) and let rise until the dough double its volume, in a warm, dry place, covering them with a kitchen towel.

Bake at 180 degrees in preheated oven for 30 minutes. Once the babas will have cooled, cut them in half and fill them with the creams or with the vegetables you have chosen (the dough has a light taste, so you can go for a spicy or salty filling).

I am sure that this recipe can be a pleasant way for a quick dinner or an informal dinner with friends. Buon Appetito!

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...