La prima volta non si scorda mai… You can’t forget your first time…

Il primo tentativo di cake pops si è rivelato un mezzo disastro. Ma non sarebbe giusto pubblicare solo quelle ricette dal risultato pazzesco e non ammettere, che anche le esecuzioni più semplici, nascondono dei tranelli.

Così ho deciso di stilare i difetti di questa ricetta semplice, che può esser una buona alternativa se avete bambini in casa, ma di cui dovete tenere a mente i contro:

1) non dovete aver fretta, ma il tempo giusto per far temperare il cioccolato e ricoprire le vostre palline dolci per ottenere il risultato giusto nella copertura e nella decorazione;

2) armatevi di un sostegno in polistirolo, se non avete l’attrezzo adatto per tenere in piedi i cake pops senza che cadano sul tavolo, imbrattando tutto;

3) se non trovate gli appositi stecchini da lecca lecca che vende la Wilton, potrete sostituirli con gli stecchi in legno da gelato, facendo attenzione a non esagerare con il peso delle palline, che altrimenti si aprono e cadono (se usate la marmellata, il composto rimane più fermo).

La ricetta per questi sfiziosi dolcetti è quanto mai semplice: avrete bisogno di circa 400 grammi di pan di spagna o in sostituzione potrete usare  del plum cake, ma anche di biscotti morbidi tipo savoiardi, insomma materiale d’avanzo, che vi fornisca una base non troppo secca e non troppo morbida, a cui mescolerete ogni 100 grammi, 1 cucchiaio di marmellata o di crema al gianduia-nocciola o anche di mascarpone (ma ricordate che le creme potrebbero far risultare troppo morbido il composto).

Mescolate bene e formate delle palline non troppo grandi, che metterete in freezer per circa 30 minuti a far rassodare.

Sciogliete almeno 300 grammi di cioccolato (fondente, al latte o bianco) a bagnomaria, utilizzando un recipiente profondo, così che non dovrete armeggiare troppo con gli stecchini, per ricoprire le palline (meno le agitate e più rimarranno sullo stecchino). Una volta che il cioccolato sarà ancora lucido, potrete decorare con codette, cocco, zucchero e chi più ne ha, più ne metta.

Se conserverete i cake pops in frigo saranno più croccanti e sempre freschi…

Naturalmente, non soddisfatta di questa prima prova, mi toccherà cimentarmi presto con una variante (stavolta ho utilizzato pan di spagna e marmellata di amarene), ma non commetterò l’errore di pensare che sia una ricetta tanto facile🙂

My first attempt to make cake pops turned out half a disaster. But it would be unfair to publish only those recipes from the great result and I have to admit, that even the simplest recipes, hidden pitfalls.

So I decided to draw up the defects of this simple recipe, which can be a good alternative if you have kids at home, but that you must keep in mind the wrong side of the medal:

1) do not have to hurry, but  keep in mind you should have the proper time just to temper the chocolate and coat your balls to get the right result in coverage and decoration;

2) arm yourself with a polystyrene support if you dont’ have the right tool to prop up the cake pops: in this way they won’t  poorly fall on the table, smearing everything;

3) if you do not find the appropriate lollipop sticks, sold by Wilton, you can replace them with wooden sticks for ice cream, being careful not to overweight the cake balls that would otherwise open up and fall.

The recipe for these tasty treats is very simple: you will need about 400 grams of sponge cake or you can use in place some plum cake, but also kind of soft ladyfingers biscuits … in short, a base not too dry and not too soft, which you will melt with jam or cream ( 1 tablespoon of jam or cream-hazelnut praline or even mascarpone per 100 grams of cake).

Mix well and form into balls, not too big, and put them in the freezer for about 30 minutes to thicken.

Melt at least 300 grams of chocolate (dark, milk or white) in a water bath, using a deep pan, so you do not have too much tinkering with the toothpicks to hold the balls (the less you shake them and more they will remain on the stick). Once the chocolate is still shiny, you can decorate with sugar, coconut or whatever you prefer.

If you will retain the cake pops in the fridge, they will be more crisp and always fresh …

Of course, not satisfied with this first test, I’ll have to venture soon with a different version of ti (this time I used sponge cake and sour cherry jam).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...