Una Pasqua compleanno… An Easter Sunday that is also a Birthday…

Spero che la vostra Pasqua sia stata serena e ad alto contenuto calorico. Da queste parti, visto che oltre ad esser festa era anche il compleanno dell’amore della mia vita, mi sono rimboccata le maniche e ho deciso che anziché farla arrivare via nave dalla Sicilia, avrei fatto io stessa la mitica Cassata Siciliana (chi di voi, mi legge, sa che io ed i dolci con la ricotta, non andiamo proprio d’amore e d’accordo, ma quando si ama, si va anche oltre la semplice questione di gusto!).

Casualmente questa era anche una delle tre ricette (questa è della Masseria Sciarra), che desideravo testare, uscire sul numero di Marzo di Alice Cucina (a volte, le coincidenze…), così ho conciliato uno dei dolci preferiti dalla mia metà con una curiosità prettamente femminile, e credo di poter ringraziare di cuore gli autori, perché oltre a farmi superare un altro ostacolo ai fornelli, mi hanno dato soddisfazione con gli ospiti del pranzo, oltre che col festeggiato!

Gli ingredienti necessari sono:

per il pan di spagna 5 uova – 140 grammi di zucchero – 70 grammi di farina e 70 grammi di fecola – sale q.b.

per la farcia 700 grammi di ricotta di pecora – 180 grammi di zucchero a velo – 70 grammi di cioccolato fondente tritato e 80 grammi di canditi (io ho optato per 130 grammi di gocce di cioccolato fondente)

per la pasta reale 1 panetto da 250 grammi di pasta di mandorle e colorante alimentare verde

per la glassa 1 albume – 175 grammi di zucchero a velo – 1 cucchiaio di succo di limone (per i tempi accelerati, io ho utilizzato dello zucchero fondente, che andava semplicemente ravvivato sul fuoco)

vi serve anche del marsala e della frutta candita per la decorazione finale.

Passate la ricotta al setaccio, unite lo zucchero e lavorate fino ad ottenere un composto morbido. Sigillate la ciotola con della pellicola per alimenti e conservate in frigorifero per qualche ora.

Nel frattempo preparate il pan di spagna, lavorando i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro. Unite il pizzico di sale, la farina e la fecola setacciate ed amalgamate con cura. Montate gli albumi a neve ferma ed aggiungeteli all’impasto, attenti a mescolare dal basso verso l’alto per non sgonfiare il composto.

Versate in uno stampo imburrato ed infarinato e fate cuocere a 180° per circa 40 minuti. Una volta che il pan di spagna è freddo, tagliatelo a fette. Lavorate la pasta di mandorle aiutandovi con dello zucchero a velo ed incorporate a piacere il colorante (io ho alternato strisce naturali e quelle verdi). Prendete una teglia da 24 cm di diametro, ricopritela bene con della pellicola per alimenti e posizionate la vostra striscia di pasta di mandorle sulle pareti esterne. Sul fondo, fate un primo strato di pan di spagna, che dovrete bagnare con del marsala diluito con dell’acqua.

Prendete la farcia di ricotta dal frigo, unite cioccolato e canditi, e versate sul pan di spagna. Richiudete formando sopra la farcia, un altro strato di fette di pan di spagna, bagnate nuovamente con marsala allungato e mettete tutto in frigorifero per qualche ora.

Passato questo ultimo tempo di riposo, preparate la glassa (montate l’albume a neve con lo zucchero ed il succo di limone, o come nel mio caso, scaldate lo zucchero fondente fino a renderlo liquido), sformate il dolce su un piatto da portata e fate colare la glassa su tutta la superficie, fino a ricoprirne anche i bordi. Quando la glassa è ancora liquida, posizionate la vostra frutta candita per decorare il dolce.

Il risultato è di una bontà inaudita, un viaggio nei sapori di una terra meravigliosa, che questo dolce racconta in maniera tutta speciale…

I hope your Easter Sunday was serene and you just enjoyed gorgeous food no matter of calories. Around here, as well as being Easter time, it was the love of my life’s birthday party, so I rolled up my sleeves and I decided that instead of ordering this special cake from Sicily, I would have done the same mythical Cassata Siciliana on my own (those of you who read my blog, know that I don’t fancy cakes with cottage cheese,  but when you love somebody, you go beyond a simple matter of taste, isn’t it?!).

For a simple coincidente, this was also one of three recipes, I wanted to test from the March issue of Alice’s Cucina Magazine, so I reconciled one of his favorite desserts with a feminine curiosity, and I think I can simply thank the authors of the recipe, because I overcome another “black obstacle” in my baking experience, plus the satisfaction to see guests for lunch smiling, as well as my husband going emotional!

The ingredients needed for the Cassata Siciliana are:

for the sponge cake 5 eggs – 140 grams of sugar – 70 grams of flour and 70 grams of starch – a pinch of salt;

for the filling 700 grams of ricotta cheese- 180 grams of sugar – 70 grams of chopped dark chocolate and 80 grams of candy fruit (I opted for 130 grams of dark chocolate chips);

for the pasta reale 1 stick of 250 grams of almond paste and green food coloring;

for the glaze 1 egg white  – 175 grams of powdered sugar – 1 tablespoon of lemon juice (as a faster solution, I used sugar fondant, which was simply revived by the heat);

you also need some marsala wine and candied fruit for the final decoration.

Pass the ricotta through a sieve, add sugar and mix to obtain a soft dough. Seal the bowl with some plastic wrap and refrigerate for several hours.

Meanwhile, prepare the sponge cake, working the egg yolks with sugar until light and frothy. Add the salt, flour and starch sifted and mix thoroughly. Whip the egg whites until stiff and add to mixture, stirring by careful bottom-up not to deflate the mixture.

Pour into a buttered and floured mold and bake at 180 degrees for about 40 minutes. Once the sponge is cold, cut into slices. Knead the almond paste with the aid of icing sugar on the table and incorporate the green food coloring (I alternately striped natural and green). Take a pan of 24 cm in diameter, cover well with plastic wrap and place of your strip of marzipan on the outside walls. On the bottom, take a first layer of sponge cake, which you pour over the marsala wine diluted with water.

Take the filling of ricotta cheese from the fridge, add chocolate chips and candied fruit, and pour over the sponge cake. Close forming over the filling another layer of slices of sponge cake, soaked with marsala syrup and put in the fridge for a few hours.

After this last resting time, prepare the glaze (mounted egg white until stiff with sugar and lemon juice, or as in my case, pour the melted sugar until it is liquid), put the cake on a serving dish and then pour the glaze over the whole surface, up to the edges. When the icing is still liquid, place your own candied fruit to decorate the cake.

The result is a delicacy special cake, a journey into the flavors of a wonderful land as Sicily, a well told tale…

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...