Risveglio lento al sapore di fudge… Slow awakening with a fudge’ flavour…

La prima volta che ho assaggiato il fudge, ero in un Paese a misura di sogno come l’Irlanda, saltellavo felice per la città con un gruppo di studenti del posto con cui dividevo un grandissimo appartemento nel campus universitario ed avevamo deciso di pranzare da Bewley’s in centro… E’ così alla fine del pranzo, da brava italiana, mi sono concessa una porzione di quelle caramelle così simili al nostro mou (di cui da piccola ero praticamente una divoratrice compulsiva!): è stato amore a primo morso!

Morbide, di cui una consistenza che solo il fudge può avere, hanno assunto nel tempo, il concetto di uno snack slow e di un dolcetto che rende più calda, anche una giornata di pioggia. La ricetta la potrete trovare ovunque, io sono partita dalla ricetta condivisa da “La cuochina sopraffina”, di cui resto una follower assidua e che mi riesce sempre a fornire preziosi spunti…

Detto questo ho apportato piccole variazioni, ma sia chiaro, con il fudge, il vostro tocco personalizzato è d’obbligo (visto che il dolcetto in questione si presta a tutte le possibili varianti, sia di aromi che di contenuto):

Per farla breve, ho utilizzato: un vasetto di latte concentrato Nestlé da 395 grammi, 450 grammi di cioccolato fondente, 60 grammi di burro, 150 grammi di nocciole (in parte in granella ed in parte intere), 1 cucchiaino di rhum.

Sciogliete il cioccolato col burro a bagnomaria. Unite a fuoco spento il latte condensato e mescolate bene. In ultimo tuffate le nocciole, aggiungete il cucchiaino di rhum e amalgamate il tutto.

Vi servirà una teglia bassa, che avrete ricoperto con della carta forno, dove fare rassodare il vostro impasto fino a che non avrà la consistenza di un quadrotto morbido: anche in questo caso, potete accelerare i tempi, mettendo il tutto in frigo (ma non troppo a lungo, se non volete che il cioccolato perda la sua intensità) e una volta pronto, potrete utilizzare dei tagliabiscotti per variare nella forma, che prevede un quadratino di altezza variabile (questione di gusto, s’intende!).

Questa piccola coccola dolce si presta ad esser confezionata per un regalo simpatico alle amiche, alle zie o a chiunque sia abbastanza ghiotto da assaporare in pieno il gusto morbido del fudge…

The first time I tasted fudge, I was in the country of my dreams such as Ireland, jumping happily around the city with a group of local students with whom I shared a large apartment on the University campus and we decided to eat for lunch at Bewley’s in the city center …And so after lunch, as any good Italian will do, I chose a portion of those sweets, so similar to our mou candies (of which since I was a child, I was almost a compulsive eater!): it was love at first bite!

Soft, the consistency that can only fudge can have, it represents the concept of a slow snack, a sweet cuddle during a rainy day. The recipe can be found everywhere, I chose a recipe from “La cuochina sopraffina” website, of which I am diligent follower, because she is always able to provide valuable tips…

Having said that ,I made few changes, as usual, but it is clear that with fudge, your personal touch is a must (because the sweet in question lends itself to all the possible variants, both of aromas and contents):

Long story short, I used: a jar of condensed milk from 395 grams, 450 grams of dark chocolate, 60 grams of butter, 150 grams of hazelnuts (partially chopped and partially whole grain), 1 teaspoon of rum.

Melt chocolate with butter in a double boiler. Mix well when fire off, the condensed milk. Finally add hazelnuts, a teaspoon of rum and mix well together.

You’ll need a shallow roasting pan, covered with greaseproof paper, where you can tone up your dough until you have the consistency of a soft square candy: in this case, you can speed up, putting everything in the fridge (but not too long, unless you want that chocolate lose its real aroma) and once ready, you can use the cutters to vary in form, or go for the usual small square of variable height (matter of taste, of course!).

This sweet little cuddle lends itself to being packaged for a nice gift to friends, aunts or whoever enjoy the full flavor of soft fudge …

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...