Lentamente ricomincio a pasticciare, ma con la mia pasta madre… Slowly baking, but with my Sour Dough……

Mi sono presa una lunga pausa. Stavolta però definiamola una pausa-studio-esperimento, per tentare quello che finora non mi sentivo di provare… il fantasmagorico lievito madre!

Tutto è iniziato grazie all’acquisto di un libro, in cui un procedimento apparentemente elementare, viene spiegato con estrema chiarezza (insomma se ci sono riuscita io, voi avrete altrettanto successo), ci sono tabelle ed esempi e tante ricette, dolci e salate, e suggerimenti, che mi hanno spinta a provare e a tagliare la testa al toro, una volta per tutte: riesco bene, non riesco, mi dedico ad altro, ma almeno il dubbio ce lo togliamo una volta per tutte!

Sono bastati 200 grammi di farina, 100 grammi di acqua ed un cucchiaino di miele, per dar vita al mio primo lievito madre (so già che non durerà in eterno, perché sono una testa matta), e dopo aver ottenuto un risultato più che soddisfacente, ora inizierò a sperimentare qualche ricetta per provare al resto della famiglia, che queste due settimane di controllo maniacale avevano

Sono stati 15 giorni in cui ho cucinato senza far ulteriori esperimenti, ho pazientato, osservato l’alveolatura del lievito, crescere e trasformarsi, ho annusato e controllato il sentore leggermente acidulo, la temperatura e l’umidità della cucina, insomma mi sono totalmente dedicata alla mia nuova “creatura” con tutta la calma, la pazienza e l’attenzione del mondo…

Ed ora vi dò tutti i dettagli di questa operazione: l’autrice del libro in questione, “La Pasta Madre”, ha un sito che trovate qui con la ricetta base e tante altre delizie. Sono sicura che vi riuscirà a conquistare, come ha fatto con me, scettica impastatrice dell’ultima ora.

Io per ora mi sento di dover ringraziare Antonella Scialdone, per l’amore, la pazienza e la passione che le hanno permesso di scrivere un bellissimo libro sulla pasta madre e le sue ricette, una più originale dell’altra. Ah e se volete comprarlo, eccovi la copertina con un link per l’acquisto online (ne vale la pena!)

My cooking pause was a bit too long. This time, however, it was a kind of relaxing break-but-studio&experiment time, too, trying to face one of my big limits … the phantasmagorical sour dough!
It all started with the purchase of a book, in which aseemingly elementary process, is explained very clearly (well, if I succeed, you will as well for sure), there are percentage’ tables and examples, many recipes, both sweet and savory, and suggestions, which they pushed me to try once and for all: it only took 200 grams of flour, 100 grams of water and a teaspoon of honey to give birth to my first sour dough (I already know that will not last forever, because I’m a crazy head), and after having obtained a very satisfactory result, now I will begin to experience some recipes to enjoy the taste of natural yeast.
The last two weeks were a kind of mental exercise, I have been very patient, observing day by day, large bubbles of yeast forming naturally, they grow and change, I sniffed and checked the slightly sour smell, temperature and humidity in the kitchen were under constant control (I felt a bit like a maniac to be sincere), in fact I have totally dedicated those days to my new “creature” with all the calm, patience and attention of my world …
And now I give you all the details if you want to try for the best results: the author of the book in question, “The Pasta Mother” by Antonella Scialdone, owns a personal website where you can find the basic recipes and many more. I’m sure you will find it great.
My personal thank you from the bottom of my heart goes to Antonella Scialdone, who wrote such an amazing and interesting book on Sour Dough… you should buy and keep following her website!
 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...