Biscotti Petit Beurre in versione casalinga e bicolore…

PBEURREBIANCHI

Ci sono forme che restano nel nostro immaginario per sempre, legate come un palloncino colorato ai cassetti della nostra memoria affettiva, e per me, la forma di questo biscotto, il petit beurre, è qualcosa che inevitabilmente rimanda alle colazioni di tempi lontani, quando tuffare il biscotto nella tazza era il modo migliore per temporeggiare, lasciando che il latte bagnasse al punto giusto quella ghiottoneria concessa solo al mattino… insomma quando ho visto il cofanetto Fabbri per fare questi biscotti in casa, non ho resistito, nonostante avessi promesso di non comprare altri libri di cucina…

Naturalmente la prima prova è stata con la ricetta classica e con la versione al cacao (che vi lascio qui per tentarvi), e devo dire che rispetto alla versione dei ricordi, questa è un’altra cosa!!!

Petits beurre al cacao (circa 25 biscotti)

  • 220 g di farina (io ho usato la Petra 1)
  • 25 g di cacao amaro
  • 100 g di burro salato
  • 100 g di zucchero semolato
  • 65 g di acqua
  • 1 g di sale
  • 6 g di lievito per dolci

Riunire in un pentolino lo zucchero, il burro, il sale e l’acqua. Portare tutto a bollore su fuoco bassissimo. Quando il burro si sarà sciolto spegnere il fuoco e lasciare intiepidire per una ventina di minuti. In una ciotola mescolare la farina precedentemente setacciata, il cacao setacciato e il lievito. Una volta raffreddata aggiungere la parte liquida alle polveri mescolando con un cucchiaio di legno fino ad avere un composto omogeneo e morbido. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare almeno 3 ore (io una notte) in frigorifero.

Scaldare il forno a 180°. Infarinare il piano di lavoro e stendere l’impasto ad uno spessore di circa mezzo centimetro. Ritagliare i biscotti con lo stampino dei petits beurre o con altro stampo. Disporre sulla placca rivestita di carta da forno e infornare per 10/12 minuti. Una volta sfornati lasciarli raffreddare su una griglia. Conservare in scatola di latta.

Sgranocchiando biscotti e girovando per il web, poi, mi sono accorta che il petit beurre è una sorta di amico comune, sono molti gli spunti che offre e tanto per fare una piccola lista, vi lascio una serie di link curiosi, in cui ritrovare l’amato biscotto in altre versioni

C’é chi ha trasformato la famosa sagoma in tavolo , per i più coccolosi vi consiglio una visita al blog di Maxime Percourt che ne ha fatto un cuscino e altrettanto belli sono anche quelli fatti da Carolicrea, oppure un comò un po’ sui generis, ma che può far sorridere. E ancora cornici per fototrousse da viaggiocover per iphone, una bilancia da cucinaaltri cuscini, ma anche orecchini e braccialetti… Insomma ce n’è per tutti i gusti!

cuscino_biscotto

Some shapes remain forever in our imagination, like a colored balloon tied to the drawers of our affective memory, and for me, the shape of this biscuit, the Petit beurre, it is something that will inevitably refer to the breakfasts of my childhood, when to dip a cookie in the cup was the best way to start the day, letting the milk gets wet at the right point that gluttony, granted only in the morning … In short, when I saw the book edited by Fabbri with the cookie stamp to make these cookies at home, I could not resist, even though I promised not to buy other cookbooks for a while …

Of course, the first test was with the classic recipe and the chocolate version (I write down the recipe here to tempt you), and I must say that compared to the version of my memories, that’s another thing!

Petit beurre cocoa (about 25 cookies)

220 g of flour (I used the Petra 1)
25 g of cocoa powder
100 g salted butter
100 g of caster sugar
65 g of water
1 g of salt
6 g of yeast

Put together in a saucepan the sugar, butter, salt and water. Bring everything to boil over low heat. When the butter has melted turn off the heat and let cool for about twenty minutes. In a bowl mix the flour previously sifted, as well as the sifted cocoa and the baking powder. Once cooled, add the liquid to the powder, stirring with a wooden spoon until is creamy , smooth and soft. Wrap in plastic paper and let stand at least 3 hours (I did overnight) in the refrigerator.

Heat the oven to 180 °. Flour the work surface and roll out the dough to a thickness of about half a centimeter. Cut out cookies with your cookie-cutter petits beurre or other mold (they will taste great also if they are round). Arrange on a plate lined with baking paper and bake for about 10/12 minutes. Once baked let the cookies cool on a rack.

Munching biscuits and exploring the web, then, I realized that the petit beurre is a kind of mutual friend for a huge amount of people, there are many insights it offers and just to make a small list, I leave you some curious links to check, where you can find the ‘beloved cookie’ in other versions and not for eating purposes only!

There are those who turned the famous shape into a  table, for the most cuddly I recommend a visit to the blog of Maxime Percourt, who made a pillow and just as beautiful are also those made by Carolicrea, a chest of drawers or a little piece of furniture like this meuble, but that can make people smile. And again, photo frames, cosmetic bag, cover for iphone, a kitchen scale, more pillows, but also earrings and bracelets … So, my friends, let me tell you there is the right Petit Beurre for everyone!

pbeurrecacao

  1. Che meraviglia… addirittura personalizzati!!!! Mi piacciono da matti quelli classici, bianchissimi e delicati, quelli che profumano di infanzia, che riportano la memoria olfattiva alla pelle della nonna: questa ricetta la conservo perchè vorrei davvero poterli rifare e riuscire ad averli perfetti come i tuoi sarebbe il massimo!
    Un abbraccio,
    Tatiana

  2. Si devo dire, che ho avuto anche io la sensazione di viaggiar indietro nel tempo, e a volte, non c’é niente di meglio… Per la “perfezione”, lungi dall’esser di casa, credo il merito sia dello stampo che è proprio quello giusto per l’impasto, se volessi la ricetta dei bianchi, fammi sapere e te la mando!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...