Pasquetta, il primo picnic di primavera… Easter Monday, my first spring picnic…

panecafonepasquetta

… poi non guardate se il mare sembra calmo, perché c’é troppa foschia per capire veramente cosa gli succede da vicino, non importa se riesci ancora a sentire le ultime gocce di pioggia, che avrebbero bagnato impietosamente l’ombrellone 4 metri x 4 se lo avessi aperto come ti era stato richiesto (certo perché poi richiuderlo da sola sarebbe stata una passeggiata in centro, eh?), non importa se non è proprio la giornata di sole, prevista dal meteo che dicono sempre “oramai le sa tutte”… Il primo picnic di primavera è oggi, e noi siamo quasi pronti per festeggiarlo con il primo barbecue di stagione: il menù d’obbligo prevede bruschette miste, fatte col mio pane cafone (la ricetta di oggi è questa), carne di tutti i tagli e tutti i tipi (so che molti dei miei amici vegani non condividono, ma devo rispettare anche gli amanti della carne, che chiedono di esser sfamati), verdure (friarielli e patate), macedonia di fragole, la pastiera regalata, le mie colombe all’albicocca e all’amarena, vino rosso, caffè e limoncello… D’obbligo la tovaglia effetto prato in fiore per non perdere l’idea della Pasquetta (dicono che sia una festa religiosa, e mi sarebbe piaciuto portare del cibo in giro a chi non ne ha, ma…)

ps. nel frattempo, come può accadere solo nel sud del mondo, è spuntato un sole da bikini! Spero la vostra Pasquetta sia stata colorata quanto la mia…

Ricetta del pane cafone:

420 grammi di farina 0

180  grammi di farina manitoba

420 grammi di acqua naturale

200 grammi di pasta madre rinfrescata

un cucchiaino di malto d’orzo (o di miele o di zucchero)

due cucchiaini di sale fino

Sciogliete il vostro lievito in acqua insieme al malto, aggiungete le due farine e mescolate fino ad ottenere un impasto morbido. Aggiungete il sale e finite di impastare. Lasciate riposare per due ore l’impasto, coprendolo con della pellicola per alimenti e poi fate il primo giro di pieghe. Ripetete l’operazione un paio di volte (riposo+ pieghe) e al terzo giro, io lascio l’impasto tutta la notte a temperatura ambiente a lievitare. La mattina, scaldate il forno a 250° ed infornate per 20 minuti, abbassando poi la temperatura pa 200° per 10 minuti, e a 180° per gli ultimi dieci minuti.

Ora non vi resta che sniffare l’odore del pane buono che vi assale appena aprite lo sportello del forno!

tavolapasquetta

…and it doesn’t matter if the sea looks calm, because there is too much haze to really understand what happens to a closer look, it does not matter if you can still hear the last drops of rain, which would wet the 4mts x 4 umbrella mercilessly if I had to open it as I was asked to (not to talk about the fact I had to close it by myself the day after) , no matter if it is not a real sunny day,  not that kind of nice weather planned by the tv forecast “that nowadays know everything about weather” … The first spring picnic is due for today, and we are almost ready to celebrate it with the first barbecue of the season : the menu includes a mandatory mixed bruschetta starter, made ​​with my homemade bread (the recipe will follow in this post), meat of all kinds and cuts (I know that many of my vegan friends do not share this choice, but i have to respect even meat lovers), vegetables ( broccoli & potatoes) , a fresh salad of strawberries, a pastiera received as a gift, my apricot and cherry doves cakes, red wine, coffee and limoncello … The tablecloth I have chosen for the occasion has the effect of a flower meadow in order not to lose the idea of ​​the Easter Monday ( they say it’s a religious holiday, and I would like to bring some food around to those who do not have any money to buy it, but …)

ps. Meanwhile, as can only happen in the southern hemisphere, the sun is so hot you can wear your beloved bikini ! I hope your Easter Monday was as colorful as mine…

My homemade bread recipe :

420 grams of flour 0

180 grams of flour manitoba

420 grams of plain water

200 grams of sourdough

a teaspoon of barley malt ( or honey or sugar )

two teaspoons of salt

Dissolve your yeast in the water with the malt , add the flours and mix until you get a soft dough . Add the salt and finish kneading . Let the mixture stand for two hours , covering it with plastic wrap and then take the first turn of folds. Repeat this operation a couple of times ( rest + folds) and at the third lap , I leave the mixture to stand overnight at room temperature to rise . In the morning , heat the oven to 250 ° and bake for 20 minutes , then lowering the temperature at 200 ° for 10 minutes , and 180° for the last ten minutes .

Now you just have to sniff the smell of good bread that assails you as soon as you open the oven door !

colombapasquetta

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...