Storia di una tortina alle carote che diventò un cake pop… This is the story of a carrot muffin that became a cake pop…

Immagino che capiti a tutti la classica fase del “provo a fare qualcosa ed ottengo un disastro”. Diciamo che la settimana non è filata proprio liscia, sarà che l’anno bisestile porta con sé i pro ed i contro di ogni gesto quotidiano (voi ci credete? Io non molto, ma fa così tanto costume…), sarà che il passaggio alla primavera sembra ancora poco certo, sarà che anche facendo qualcosa con le migliori intenzioni, la fretta aiuti e la magia manchi in collaborazione. Fatto sta che pur scegliendo di utilizzare le carote nel frigorifero per una ricetta, presa in prestito da Giallo Zafferano (una garanzia che non oso neanche mettere in dubbio, viste le soddisfazioni ottenute in passato), ho deciso all’ultimo momento di utilizzare degli stampi in silicone, che si sono rivelati poco idonei, mentre utilizzando dei semplici pirottini, sono sicura che non mi sarei ritrovata con delle cupolette disastrose, che assomigliavano a tutt’altro.

Per farla breve, questa è la storia di una tortina di carote, delicata e gustosa (di cui trovate la ricetta qui), che per colpa di un aspetto, che non rendeva loro merito, ho deciso il giorno seguente di tramutare in un cake pop, con l’aggiunta della marmellata di albicocche vesuviane, fatta ogni anno in casa, ed una copertura al cioccolato fondente, spruzzata di codette di zucchero colorate (potete cliccare sul vecchio post per vedere i pochi passaggi per ottenere queste palline dolci su stecco).

E come si dice, vissero tutti felici e contenti!  😉

I guess that everyone experience, sooner or later, a classic daily life phase of “I try to do something and I get a disaster.” Let’s say this week hasn’t been just pure fun, somebody would think that it’s due to this leap year that brings pros and cons of every daily gesture (do you believe in this negative approach to the leap year? I do not at all, but it sounds apparently so cool  …), could  be that the transition to spring seems still not certain, as a matter of facts, even baking something with my best intentions, it looked like the rush aided too much and the magic was missing completely in cooperation. I decided to use the carrots in the refrigerator for a cake recipe, borrowed from Giallo Zafferano (not even dare to question its perfect results, considering the perfect ones obtained in the past), but last minute I opted to use the silicone molds, which proved less suitable, while using simple paper cups, I’m sure I wouldn’t of ended up with disastrous domes, which looked like anything but round little cakes.

In short, this is the story of a carrot muffin, delicate and tasty (of which you can find the recipe here), that due to a wrong step came out as an ugly duck: that’s why, the next day,  I decided  to turn them in some funny cake pops with the addition of Vesuvian apricot jam, home-made each year, and covered with dark chocolate, sprinkled with colored sugar tails (you can click on the old post to see the few steps to get this little cake rolling on a stick).

And as the final formula tells, they all lived happily ever after! 😉

Muffin molto cioccolatosi…Very Choco Muffins…

Tra le tante ricette di muffin testate, trovo che questa sia veloce e ghiottissima: così vista la kermesse al forno, che mi attende la prossima settimana (festa del papà, onomastico e compleanno), ho deciso di concedermi una pausa rilassante, senza troppo stress da risultato finale.

Per questa ricetta vi serviranno : 300 grammi di farina autolievitante (che potete sostituire con farina semplice e mezza bustina di lievito)- 100 grammi di zucchero – 250 ml di latte – 1 uovo – 60 grammi di burro fuso – 1 cucchiaino di estratto di vaniglia – 100 grammi di cioccolato al latte – 100 grammi di cioccolato fondente – 100 grammi di cioccolato bianco.

Mescolate bene la farina con lo zucchero. In una ciotola diversa sbattete l’uovo con il burro fuso (in alternativa potrete usare anche l’olio, sempre l’80% rispetto al burro). Unite i due composti, aggiungendo i tre tipi di cioccolato sminuzzato. Non mescolate eccessivamente, lasciando il composto con una consistenza grumosa. Distribuite il composto in pirottini a piacere, ed infornate per 25 minuti a 200° gradi in forno già caldo.

Buona merenda!!!

I tested so many muffin recipes to choose from, but  I find this one to be fast and delicious: so having having in mind next week’s cooking schedule (Father’s Day, a birthday and  a name day), I decided to take a relaxing break, without too much stress from the final result.

For this recipe you will need:  300 grams of self raising flour (you can substitute with plain flour and half a packet of yeast) – 100 grams of sugar – 250 ml of milk – 1 egg – 60 grams of melted butter – 1 teaspoon vanilla extract – 100 grams of milk chocolate – 100 grams of dark chocolate – 100 grams of white chocolate.

Stir the flour with the sugar. In a different bowl, beat the egg with the melted butter (or you can also use the oil, the 80% of the amount of the butter, as usual). Add the two compounds, and then add the three types of chocolate. Do not stir too much, leaving the compound with a lumpy texture. Spread the mixture into cups as desired, and bake for 25 minutes at 200 degrees in preheated oven.

Have a lovely snack!

Muffin al caffé con glassa al cioccolato e granella di nocciole… Coffee Muffins with milk chocolate glaze and chopped hazelnuts

Vago per il web, alla ricerca di scacciapensieri, di utensili strani, di ingredienti improbabili, di un raggio di sole… e tra un viaggio e l’altro, mi ritrovo con le mani in pasta… Quella di oggi è una ricetta per la colazione o per un té fra amiche… Condizione essenziale è che vi piaccia il gusto intenso del caffé, altrimenti vi consiglio una variante al té verde in polvere o al cacao…
Gli ingredienti per i muffin al caffé sono:
210 grammi di farina 00
12 grammi di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di bicarbonato
2 uova medie
90 grammi di zucchero
75 grammi di burro
150 grammi di yogurt alla stracciatella
Latte q.b.
4 cucchiaini di caffé solubile o in alternativa potete sostituirlo con il cacao o con il té verde matcha in polvere
In una terrina lavorate i rossi d’uovo con lo zucchero ed il burro fino ad ottenere una crema morbida.
Setacciate farina, lievito e bicarbonato ed uniteli poco alla volta al composto, insieme allo yogurt e al caffé solubile diluito in poca acqua.
Montare a neve con un pizzico di sale gli albumi, ed unirli al composto, facendo attenzione a mescolare dal basso verso l’alto per non smontare troppo il dolce.
A questo punto accendete il forno a 190° e versate il composto nei pirottini, facendo attenzione a non riempirli troppo. Mettete in forno per 20-25 minuti ed una volta sfornati, lasciate intiepidire i muffin, prima di decorarli a piacere.
In questo caso io ho fatto sciogliere semplicemente del cioccolato a latte a bagnomaria, e l’ho versato con un cucchiaino su ogni dolcino, ultimando con granella di nocciole per dare un tocco croccante al primo morso…
I still feel “uncomplete”, strolling around for the web, looking for harp, strange kitchen tools and weird ingredients, looking for  a ray of sunshine … and between a trip and the other, I find myself baking and relaxing a bit …Today’s recipe is a good one  for breakfast or for some tea with friends … The prerequisite is that you enjoy the intense flavour of coffee, otherwise I recommend a variation to the powdered green tea or cocoa powder, instead…
The ingredients are:
210 grams of flour 00
12 grams of baking powder for cakes
1 pinch of baking soda
2 medium eggs
90 grams of sugar
75 grams of butter
150 grams of yogurt
some Milk
4 teaspoons of instant coffee or alternatively, you can replace it with cocoa or green tea matcha powder

In a bowl mix the egg yolks with sugar and butter until creamy smooth.
Sift flour, baking powder and baking soda and add them gradually to the mixture, along with yogurt and instant coffee dissolved in a little water.
Whisk with a pinch of salt the egg whites, and add it to the mixture, making sure to stir from the bottom up not to remove too much the dough.
Now turn the oven to 190 degrees and pour the mixture into cups, being careful not to overfill. Bake for 20-25 minutes and once baked, let the muffins cool before decorating as desired.

In this case I simply melted som chocolate milk in a water bath, and put on each muffin some hazelnuts chopped to give a crunchy touch at first bite …